Italiano

 Due gocce d'acqua nell'attimo del distacco, lasciano intravedere un sito inesplorato ...  Il mio universo.   

Español

English


La mia Biblioteca.

Qualche giorno fa ho deciso di catalogare i libri della biblioteca di casa, un lavoro che mi ha impegnato all'incirca tre giorni. Ora finalmente sono ordinati ed etichettati per genere letterario ed autore. Trovare un libro non sarà più un problema, e sarà ancora più facile rimetterlo a posto nello scaffale giusto. La catalogazione è stata divertente e ancora di più ritrovare dei vecchi libri che mi hanno letteralmente catapultato nel passato riportandomi alla mente  periodi particolare della mia vita. Tutti noi abbiamo dei libri "del cuore" anche se li rileggiamo un'infinità di volte è come ritrovare sempre un nuovo amico. Sarà piacevole condividere con Voi i titoli della mia biblioteca e spero che lo facciate anche Voi. Segnalatemi le Vostre preferenze e avremmo la possibilità di condividere un buon amico. Grazie e Buona lettura. 

E-mail : grazia@graziadomini.com

 

 

Per iniziare ho scelto tre storie di vita, un giallo ed un romanzo antimilitarista.

 

 

Titolo

Autore

Editore

Dietro la copertina

Riflessioni & Pensieri

Diario Anne Frank Einaudi Quando Anne inizia il suo diario, nel giugno 1942, ha appena compiuto tredici anni. Poche pagine, e all'immagine della scuola, dei compagni e di amori più o meno immaginari, si sostituisce la storia della lunga clandestinità: giornate passate a pelare patate, recitare poesie, leggere, scrivere, litigare, ad aspettare, a temere il peggio. "Vedo noi otto nell'Alloggio segreto come se fossimo un pezzetto di cielo azzurro circondati da nubi nere di pioggia", ha il coraggio di scrivere Anne.... Leggere questo diario è permettere ad Anne di rivivere in noi le sue emozioni ed i suoi sogni.  
Ti salverò con le mie fiabe Onorina Cresta Piemme "Il mio grande amore di mamma e i profondi sentimenti di rispetto e di protezione che provo per l'handicap di mia figlia Sabrina, mi hanno spronata a scrivere questo libro." Onorina Cresta è la mamma di Sabrina, una ragazza handicappata, la cui menomazione è quanto mai seria e bisognosa di cure continue e aasidue. Dal momento della nascita di Sabrina - 28 Luglio 1972 - è completamente dedicata alla cura di sua figlia, alla quale ha sacrificato carriera professionale, tempo libero e ogni altra attività. Questo libro ne è la testimonianza autobiografica presentata nella sua cruda verità, attenta ai fatti, senza alcuna intenzione edificante o pietismi di sorta. Una raccolta di fiabe scritte con tanto amore per una figlia speciale. Con l'acquisto di questo libro è possibile dare un piccolo aiuto ad una mamma che ne ha tanto bisogno.
Parete Nord Heinrich Harrer Mondadori "E' una parete di ghiaccio o di roccia? Non si può rispondere neppure dopo averla studiata palmo a palmo con il cannocchiale, perché cambia volto di giorno in giorno, addirittura di ora in ora." Così appare a Heinrich Harrer nell'estate del 1938 la parete nord dell'Eiger. Come nuvole nere, nella sua mente si addensano i ricordi delle scalate concluse tragicamente e di cui la montagna porta ancora testimonianza nei nomi dei passaggi più difficili, dedicati agli scalatori che vi hanno perso la vita. Sono le orme che Heinrich Harrer e i suoi compagni seguiranno fino all'uscita in vetta nell'agosto 1938 ... ... Per chi ama la montagna e l'alpinismo, questa è una sfida da non perdere. 
La camera azzurra Georges Simenon Adelphi Edizioni "Se io mi ritrovassi libera ... faresti in modo di renderti libero anche tu?", lui non aveva dato peso a quelle parole, quasi non le aveva udite. Solo più tardi avrebbe compreso l'oscura minaccia che nascondevano. Ancora una volta, nel suo stile asciutto, rapido, implacabile, Simenon ci racconta la storia di una passione vorace e devastante, che non arretra davanti a nulla. Nemmeno davanti a un doppio delitto. Un giallo tutto al femminile.
Comma 22 Joseph Heller Bompiani L'espressione Comma 22, è diventata, graziea questo libro, emblema dell'assurdità e della demenza militare. Il protagonista è l'antieroico bombardiere americano Yossarian, ossessionato dal fatto che migliaia di persone sconosciute, a cui lui personalmente non ha fatto nulla, tentino continuamente di porre fine ai suoi giorni. Il romanzo si popola di personaggi stravaganti e irreparabilmente maniaci, che nella zelante applicazione della disciplina marziale mettono in ridicolo la ferrea e folle logica del Comma 22. Pubblicato per la prima volta nel 1963, questo romanzo è stato universalmente riconosciuto come il capolavoro della letteratura antilitarista di tutti i tempi, per la rappresentazione grottesca della retorica militare della morte. Molti dei pacifisti che manifestavano davanti alla Casa Bianca ai tempi del Vietnam portavano appunto una spilla con lo slogan "Yossarin vive." In lettura ....